NOTIZIARIO QUOTIDIANO IN FORMATO DIGITALE ISSN 2035-6544 (ANNO XI)  
TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
La rivista del demanio e patrimonio
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
CHI SIAMO REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI   direttore giuridico: dott. Raffaello Gisondi, direttore tecnico: ing. Antonio Iovine  
CERCA Ricerca
 
 
italia
 
Piemonte Valle D'Aosta Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Sardegna Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sicilia






























LA VERIFICA DI IDONEITÀ DI UNA STRUTTURA EDILIZIA A SOPPORTARE LA SOPRAELEVAZIONE IN ZONA SISMICA VA FATTA ANCHE PER AGGIUNGERE UN SOLO PIANO

Ai sensi dell’art. 90 del D.P.R. 380 del 2001, la verifica di idoneità di una struttura edilizia a sopportare la sopraelevazione in zona sismica deve essere effettuata anche per le strutture in muratura, in relazione alle quali la sopraelevazione è potenzialmente ammessa, per ragioni di precauzione, nei soli limiti di un piano. In altri termini, la certificazione che individua il numero massimo di piani realizzabili serve in primis per verificare se vi siano piani realizzabili, e quindi se l'unico piano astrattamente consentito per le strutture in muratura sia in concreto assentibile in base alle effettive condizioni statiche dell’edificio da sopraelevare.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 

DOSSIER
 
 
 
 
 
 
 



































Powered by Next.it