TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
La rivista del demanio e patrimonio
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
ANNO X   
ISSN 2035-6544
 
CHI SIAMO REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI   direttore giuridico: dott. Raffaello Gisondi, direttore tecnico: ing. Antonio Iovine  
CERCA Ricerca
 
 
italia
 
Piemonte Valle D'Aosta Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Sardegna Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sicilia








































VINCOLI DECADUTI: OBBLIGO DEL COMUNE DI RITIPIZZAZIONE

Quando i vincoli urbanistici preordinati all’espropriazione siano scaduti, sussiste l’obbligo del Comune di integrare la lacuna per l’effetto determinatasi nel proprio strumento urbanistico (o comunque, ove pure vi fossero elementi di segno contrario rispetto alla natura ablatoria dei vincoli stessi, di riscontrare esplicitamente e motivatamente l’istanza di riqualificazione presentata dal proprietario). Sussiste infatti l’obbligo per il Comune di procedere alla nuova tipizzazione dell'area che sia rimasta priva di disciplina urbanistica, a seguito della decadenza dei vincoli preordinati all’esproprio o che comunque privino il diritto di proprietà del suo sostanziale valore economico, insistenti sulla stessa, in conseguenza della decadenza degli stessi per l'inutile decorso del termine quinquennale di cui all'art. 2 comma 1, L. 19.11.1968 n. 1187.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 

DOSSIER
 
 
 
 
 
 
 
 







































Powered by Next.it