TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
La rivista del demanio e patrimonio
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
ANNO X   
ISSN 2035-6544
 
CHI SIAMO REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI   direttore giuridico: dott. Raffaello Gisondi, direttore tecnico: ing. Antonio Iovine  
CERCA Ricerca
 
 
italia
 
Piemonte Valle D'Aosta Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Sardegna Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sicilia








































LA CONVENZIONE PEEP È UN ACCORDO SOSTITUTIVO DEL PROVVEDIMENTO

La Convenzione PEEP rientra nel più ampio genus degli accordi sostitutivi dei provvedimenti di cui all’art. 11 l. 241/90. Essa non può essere ritenuta un contratto di diritto civile, ma deve essere inquadrata nei contratti ad oggetto pubblico, ossia quei negozi giuridici mediante i quali la pubblica amministrazione contratta con i privati interessati l'esercizio di funzioni pubblicistiche determinando reciproci doveri ed obblighi, sempre rivolti ad un fine pubblico. In sostanza, il contratto ad oggetto pubblico si caratterizza per il fatto che la pubblica amministrazione persegue un fine di pubblico interesse mediante uno strumento civilistico, e in questo caso il fine di pubblico interesse è rappresentato dall'ordinato sviluppo del territorio e dall'ampliamento dell'accesso alla proprietà abitativa a favore di più ampie fasce di popolazione.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 

DOSSIER
 
 
 
 
 
 
 
 







































Powered by Next.it