TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
La rivista del demanio e patrimonio
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
ANNO IX   
ISSN 2035-6544
 
CHI SIAMO REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI   direttore giuridico: dott. Raffaello Gisondi, direttore tecnico: ing. Antonio Iovine  
CERCA Ricerca
 
 
italia
 
Piemonte Valle D'Aosta Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Sardegna Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sicilia










































OVE NON SI VERIFICHI L'ATTERRAGGIO DELLA VOLUMETRIA COMPENSATIVA, NEL CASO DI AVVIO DELL'ESPROPRIO IL PROPRIETARIO PUÒ SEMPRE CHIEDERE L'INDENNITÀ

Dall’alternatività tra volumetria compensativa e indennizzo si desume che, nel caso in cui le previsioni dei diritti edificatori non garantiscano la loro monetizzazione, il proprietario può sempre decidere di non richiederli, optando per l’indennizzo previsto per legge, con la conseguenza che il suo interesse economico è comunque garantito. Si desume inoltre che la volumetria compensativa è sindacabile non tanto per il caso in cui non sia sicuro l’atterraggio ma solo per il caso in cui sia provato che l’atterraggio sia impossibile e, di conseguenza, la previsione sia tamquam non esset.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 

DOSSIER
 
 
 
 
 
 
 
 







































Powered by Next.it