TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
La rivista del demanio e patrimonio
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
ANNO X   
ISSN 2035-6544
 
CHI SIAMO REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI   direttore giuridico: dott. Raffaello Gisondi, direttore tecnico: ing. Antonio Iovine  
CERCA Ricerca
 
 
italia
 
Piemonte Valle D'Aosta Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Sardegna Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sicilia








































NELLE CONVENZIONI DI LOTTIZZAZIONE NON POSSONO ESSERE IMPOSTE CESSIONI GRATUITE DI AREE ESTRANEE ALLA LOTTIZZAZIONE

Gli obblighi di facere previsti a carico del soggetto attuatore di un intervento edilizio e consistenti nella realizzazione di opere di urbanizzazione e cessione di aree rivestono natura di prestazione patrimoniale imposta ex art. 23 Cost.. Pertanto, in assenza di una convenzione di lottizzazione con la quale il soggetto attuatore si sia volontariamente obbligato a corrispondere al comune determinate aree, tali obblighi non possono eccedere quanto dovuto in base alla legge a titolo di partecipazione agli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria. Le obbligazioni di cessione gratuita delle aree necessarie per le opere di urbanizzazione primaria e (in quota parte) secondaria debbono essere relative alla lottizzazione, cioè determinate in proporzione all'entità e alle caratteristiche degli insediamenti delle lottizzazioni, sicché è da escludersi l’imposizione di obblighi di cessione di aree esterne all’ambito interessato dall’edificazione per opere di interesse generale destinate a servizio dell’intero territorio comunale.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 

DOSSIER
 
 
 
 
 
 
 
 







































Powered by Next.it