TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
La rivista del demanio e patrimonio
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
ANNO X   
ISSN 2035-6544
 
CHI SIAMO REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI   direttore giuridico: dott. Raffaello Gisondi, direttore tecnico: ing. Antonio Iovine  
CERCA Ricerca
 
 
italia
 
Piemonte Valle D'Aosta Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Sardegna Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sicilia








































PERMESSO DI COSTRUIRE CONVENZIONATO EX ART. 5 D.L. 70/2011: IL TERMINE PER PROVVEDERE È FISSATO DAL GIUDICE

Né l’art. 5 del d.l. n. 70/2011 né l’art. 14 del d.P.R. n. 380 del 2001 stabiliscono il termine entro cui il Consiglio comunale, ai fini del rilascio del permesso di costruire convenzionato, deve rendere il parere di sua competenza, il quale costituisce non l’atto conclusivo ma un atto interno, benchè essenziale, del procedimento amministrativo, e non è ragionevolmente applicabile a tale fase procedimentale il termine speciale di novanta giorni previsto dal d.P.R. n. 380 del 2001 per il rilascio ordinario del permesso di costruire, né quello residuale di trenta giorni previsto dalla disciplina generale del procedimento amministrativo: deve essere dunque il Giudice, in in applicazione dei canoni di buona amministrazione, equità, correttezza e proporzionalità, a fissare il termine entro il quale il Consiglio comunale deve esprimere il proprio parere sulla istanza presentata ai sensi dell’art. 5 del d.l. n. 70/2011 (nella specie, sessanta giorni).


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 

DOSSIER
 
 
 
 
 
 
 
 







































Powered by Next.it