TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
La rivista del demanio e patrimonio
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
ANNO X   
ISSN 2035-6544
 
CHI SIAMO REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI   direttore giuridico: dott. Raffaello Gisondi, direttore tecnico: ing. Antonio Iovine  
CERCA Ricerca
 
 
italia
 
Piemonte Valle D'Aosta Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Sardegna Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sicilia








































LA RISCOSSIONE DI ICI E TARSU NON IMPEDISCONO LA REPRESSIONE DELL'ABUSO EDILIZIO

Non determina contraddittorietà dell'azione amministrativa la circostanza di aver riscosso l’I.C.I. e la T.A.R.S.U. a fronte di un diritto di proprietà sull’edificazione abusiva, posto che va riconosciuta valenza di principio di ordine generale all’assunto secondo cui sono assoggettabili ad imposizione fiscale anche i redditi rinvenienti da fatti, atti o attività qualificabili come illecito civile, penale o amministrativo se non già sottoposti a sequestro, dovendo gli stessi comunque ascriversi alle categorie di reddito di cui all'art. 6 comma 1 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 

DOSSIER
 
 
 
 
 
 
 



































Powered by Next.it