TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
La rivista del demanio e patrimonio
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
ANNO XI   
ISSN 2035-6544
 
CHI SIAMO REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI   direttore giuridico: dott. Raffaello Gisondi, direttore tecnico: ing. Antonio Iovine  
  • HOME
  • Notiziario
  • Titolo edilizio
  • BOLZANO: PER LA CONCESSIONE EDILIZIA OCCORRE VERIFICARE SE LA SUPERFICIE DEL NUOVO FABBRICATO SIA STATA GIÀ FRAZIONATA PER UNA COSTRUZIONE PRECEDENTE
CERCA Ricerca
 
 
italia
 
Piemonte Valle D'Aosta Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Sardegna Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Puglia Campania Basilicata Calabria Sicilia










































BOLZANO: PER LA CONCESSIONE EDILIZIA OCCORRE VERIFICARE SE LA SUPERFICIE DEL NUOVO FABBRICATO SIA STATA GIÀ FRAZIONATA PER UNA COSTRUZIONE PRECEDENTE

In sede di rilascio della concessione edilizia, ai sensi dell'art. 35 LP Bolzano n. 13/1997, il comune - e ancor prima il progettista in sede di progettazione del nuovo fabbricato - devono ricostruire il lotto originario, ossia verificare se la superficie destinata a ospitare il nuovo fabbricato, sia il risultato del precedente frazionamento di un più vasto lotto, utilizzato per la costruzione di un edificio preesistente. In caso di accertata appartenenza della superficie di progetto a un lotto originario gravato da una preesistenza edilizia, l’Amministrazione deve verificare, se detta superficie sia asservita in tutto o in parte alla sostanza edilizia preesistente, ossia se essa sia in tutto o in parte necessaria a giustificare la cubatura preesistente in ragione dell’indice di fabbricabilità fondiario vigente al momento del rilascio della nuova concessione edilizia


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 

DOSSIER
 
 
 
 
 
 
 





































Powered by Next.it